Franco Cuomo - Vela“Franco Cuomo International Award 2016”


Roma, 1 dicembre 2016. Giunto alla terza edizione il Franco Cuomo International Award, il premio intitolato allo scrittore, drammaturgo e giornalista scomparso nel 2007, nato con FCIA2016l’obiettivo di valorizzare nuove forme di espressione letteraria, artistica, sociale e umana del nostro tempo e di stimolare il dibattito culturale nazionale e internazionale intorno ai grandi temi di attualità, ha vissuto il suo momento culminante, come ogni anno, nella serata dedicata alle premiazioni, nella prestigiosa sala Zuccari del Senato, a Palazzo Giustiniani.

L'iniziativa di Ancislink, con il Patrocinio dell’ECPD, il Centro Europeo per la Pace e lo Sviluppo delle Nazioni Unite, intende premiare chi si è distinto in quattro diversi ambiti culturali: letteratura, saggistica e giornalismo, teatro e arte. A queste sezioni si aggiungono alcuni "Premi speciali" consegnati a chi, con il proprio talento, rappresenta l’eccellenza.

Ad aggiudicarsi il Premio per la sezione Teatro Antonio Salines e l'attrice turca Serra Yilmaz, per la sezione Letteratura, la scrittrice e giornalista, volto noto della tv, Cinzia Tani e lo scrittore e poeta Valerio Magrelli, mentre per la sezione Arte il riconoscimento è andato a Omar Galliani e a Tommaso Cascella. Il giornalista del Corriere della Sera Aldo Cazzullo e il docente di relazioni internazionali Guido Formigoni sono i vincitori della sezione Giornalismo e Saggistica.
Premi Speciali, assegnati da Ancislink, a Mario Micheli, Professore di Museologia e critica artistica e del restauro e a Roberto Bini, direttore di Nabige Editore. Premio speciale internazionale a Staffan De Mistura, inviato speciale del Segretario delle Nazioni Unite in Siria.

A premiare i vincitori, un’autorevole giuria, presieduta dal professor Otello Lottini e composta da intellettuali ed esponenti del mondo della cultura in Italia: Giuseppe Marra, Presidente del Gruppo GMC Adnkronos, Maurizio Scaparro, autore e regista teatrale, Emilia Costantini, scrittrice e giornalista del Corriere della Sera, Paolo Acanfora, docente di Storia contemporanea allo Iulm di Milano, Giancarlo Bosetti, direttore della rivista internazionale Reset Doc, Piotr Salwa, direttore dell'Istituto polacco di Cultura, Maria Pia Fiorentino, scrittrice e giornalista, direttore della rivista L'eterno Ulisse e Giampiero Mele, saggista e imprenditore.

I vincitori
Le motivazioni

 

Photo gallery